Biografia

Non tutti sanno che Anna Maria Barbera, nota al grande pubblico per la tenera quanto provocatoria forza di Sconsy (Zelig), ha un curriculum che esula dal comico. Giovanissima, é corrispondente per L’Ora di Palermo, testata autorevole di quel periodo, dove firma ampie interviste per la pagina dello spettacolo. Fra i grandi nomi incontrati, Giorgio Gaber, Glauco Mauri, il Maestro Luca Ronconi Andrej Konchalovsky, Antony Queen, Antonio Gadés, Omar Sharif, Robert De Niro. Con un monologo di cui è autrice, l’esordio fiorentino. «Sei nata per fare l’attrice» le dirà Giorgio Albertazzi e vince l’ambita borsa di studio per la Bottega Teatrale di Firenze dove si diploma con Vittorio Gassman che vede in lei la tragicità di Elettra. Al di là della maschera comica, anche l’autorevole Gianluigi Rondi individua nell’artista un’intensità drammatica e la incoraggia in tale direzione. La scrittura si fa teatrale e, con quella fierezza tragica che il suo volto racconta, l’autrice dà voce alle umanità ferite difendendo il dono che la femminilità consegna.
Autrice e interprete eclettica unisce ai suoi testi la vocalità e fa il tutto esaurito nei più prestigiosi teatri italiani, accompagnata sul palco da una band di raffinati musicisti. Contesa dai palinsesti televisivi, sarà inviata specialissima di Striscia la notizia, affianca TeoTeocoli nella fortunata edizione di Scherzi a parte, “balla con le stelle” da Milly Carlucci, é favorita “complice” di Maria de Filippi in C’é posta per te.. Ospite del Maurizio Costanzo Show, intervisterà poi in esclusiva Costanzo nella sua buona domenica. Sarà più volte ospite di Mara Venier, Silvia Toffanin, Massimo Giletti, Carlo Conti, Simona Ventura, Nicola Savino, Fiorello, Enrico Mentana, Emilio Fede, Piero Chiambretti, Bruno Vespa, Raffaella Carrà per il programma Amore dedicato alle adozioni a distanza, Cinematografo di Gigi Marzullo.

In attesa di sceneggiature “in cui credere” dice l’attrice, viene candidata al David di Donatello e al Nastro d’Argento col personaggio comico di Nina nel film “Il paradiso all’improvviso” di Leonardo Pieraccioni. Viene premiata dalla giuria francese del Festival di Ajaccio come miglior attrice protagonista per il film “Ma l’Amore sì” di Marco Costa. Ha partecipato al film documentario “Frankie facciatosta” di Gianni Torres, con John Turturro e Joe Mantegna. Fra i numerosi riconoscimenti, Premio Massimo Troisi, Grolla d’Oro, Chiave d’Oro, Premio Barocco, Premio Cavalieri di Malta assegnatole da Michele Placido.
Premiata per la sezione Giffoni Experience Award 2013, come segno di riconoscimento per il suo poliedrico talento nel campo dello spettacolo e delle arti. Insignita al Quirinale del Premio Personalità Europea negli anni 2000 e nel Dicembre 2013. Con “Sono Stata Spiegata”, successo editoriale, destina parte dei proventi ad AVSI in Sierra Leone contribuendo alla costruzione di una scuola per i bambini ex-soldato. Ha esperienza di volontariato con i malati terminali di aids, e Madrina per Bergamo Scienza collabora col Professor Gianvito Martino. Scrive per più edizioni su Smemoranda e pubblica nel 2010 “Caro Amico diLetto” intenso e apprezzato sguardo sui rapporti; torna in libreria con “Dimmelo Amméil” edito da Vallardi, già successo televisivo con l’appuntamento che l’ha riconfermata regina di Zelig Circus nelle edizioni 2013 e 2014.
Comicità e Sensibilità dunque, i due emisferi di una Stella che brilla sulla carriera di AnnaMariaBarbera.
 
 
FILMOGRAFIA Frankie Facciatosta – docufilm per gli States – regia di Gianni Torres
Il paradiso all’improvviso (2003) regia di Leonardo Pieraccioni Christmas in love (2004) regia di Neri Parenti Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me (2006) regia di Carlo Vanzina Ma l’amore…sì (2006) regia di Tonino Zangardi e Marco Costa 2061 – Un anno eccezionale (2007) regia di Carlo Vanzina Matrimonio alle Bahamas (2007) regia di Claudio Risi Matrimonio a Parigi (2011) regia di Claudio Risi La coppia dei campioni (2016) regia di Giulio Base